Il corso Base

Il metodo più semplice per imparare a dipingere e disegnare

 

 

 

Da Giacomo ho trovato il clima, l'energia e l'esperienza giusti per imparare a connettere la voglia di esprimermi con la possibilità di farlo

 

Giuliano

 

 

Grazie al percorso che ho intrapreso ho capito che per poter crescere personalmente è necessario cambiare punto di vista. Anche se faticoso,accettare serenamente i propri limiti ed impegnarsi per superarli, è il primo passo per vedere cosa siamo capaci di fare e quali sono i punti di forza di cui si ignora l'esistenza

 

Eleonora

 

 

 

Quando non applichiamo il "giusto modo" di osservare un oggetto o una figura che vogliamo riprodurre molto difficilemnte risuciremo ad ottenere un buon disegno.  Il lavoro sarà impreciso nelle proprozioni, poco realista, a volte anche distorto , oppure non somiglierà proprio al soggetto che abbiamo prescelto , anche se quest'ultimo è una fotografia.

 

Molti si arrendono , arrivando a credere di non essere portati per il disegno e che l'arte sia prerogativa di un ristretto numero di eletti. In realtà le cose non stanno così. Imparare a disegnare è più che possibile, a qualsiasi età e qualunque sia l'esperienza precedente. Certo, è necessario un po' d'allenamento, ma sopratutto dovremo essere dispsoti a cambiare il nostro modo di vedere che , utilissimo nella vita di tutti giorni, non sembra funzionare quando cerchiamo di riprodurre un soggetto qualsiasi, che sia un paesaggio o un volto di un nostro amico.

 

Giuliano Martini ritratto della madre - sanguigna su carta
Giuliano Martini ritratto della madre - sanguigna su carta
Veronica Cairo sanguigna su carta
Veronica Cairo sanguigna su carta
Elena Verona - sanguigna su carta
Elena Verona - sanguigna su carta

Eleonora Fidanzi sanguigna su carta


 

 

Ad oggi, nonostante la mia breve frequenza, ho capito che con tempo e serietà posso riuscire nel mio intento !

 

Tiziana

 

 

"mi ha aperto altre porte in particolare quella di acquisire già una sicurezza interiore e partecipare a vari concorsi, uscire pertanto allo scoperto dal mio garage/laboratorio. L'aria che si respira la sera del Giovedi' è armonica e consiglio a tutti questa esperienza, insomma e come se tu fossi a casa con la Famiglia di Artisti  che si scambiano idee e difficioltà sotto l'attenta guida del Maestro Giacomo”

 

Antonio

 

 

I ritratti che potete osservare qui sopra sono opera di allievi della scuola che non avevano esperienze nel disegno, non sapevano come "vedere" e i primi tempi facevano molti errori. Non ci sono trucchi o magie, si impara poco alla volta, aggiustando una proprozione, imparando a prendere a misura, a riconoscere un'ombra da un mezzotono, si impara a tenere correttemente una matita, a riconoscere i vari tipi di carta, ad avere il coraggio di fare il primo segno sul foglio, a dare la luce, fino a prendere la "personalità" del soggetto. 

Tiziana Picone  pastello su carta
Tiziana Picone pastello su carta
Marco Gemignani -pastello su carta
Marco Gemignani -pastello su carta

Antonio Mugnetti - pennarello su tela

Giada Braccianti - grafite e acquarello su carta


 

 

Le lezioni sono state molto chiare e propedeutiche. É stato importante per me l'aver capito fin dall'inizio che mi sarei dovuta mettere in gioco ricominciando tutto daccapo... Ricominciando a guardare il mondo con occhi più attenti.

 

 

Veronica

 

Sono molto coinvolgenti le lezioni in cui si dipinge dal vivo, in presenza di modelle e modelli per il ritratto o per la figura intera.  E’ entusiasmante vedere come, di posa in posa, il lavoro prenda corpo e sbocci.

 

Stefania

 

Insieme alla mano si allena anche la mente.

 

Pietro

 

 

 

Poi si passa al colore, di norma il pastello secco e si inizia a dare maggiore vita alle nostre opere. le prime risulteranno goffe e un po' infantili, ma quasi sempre in poche lezioni si impara ad amalgamare fra loro le matite, a trovare le sfumature, le giuste pressioni. La nostra mano si fa più leggera, sensibile, lo sguardo più attento, l'occhio sempre più preciso e da qui alla pittura il passo non è così lungo come sembra

Gianluca Parrini - acrilico su tela
Gianluca Parrini - acrilico su tela
Stefania Giaccardo - acrilico su carta
Stefania Giaccardo - acrilico su carta
Edwig Moller acrilico su tela
Edwig Moller acrilico su tela
Olimpia Rite - acrilico su tela
Olimpia Rite - acrilico su tela

 

 

Frequentare la  scuola "Alla Prima!" mi ha aiutato a dare forma e colore alla mia anima..

Adriana

 

 

Alla scuola "Alla Prima" non ho imparato soltanto a disegnare ....si impara a conoscere meglio se stessi, i propri limiti e come superarli.

 

Arianna

 

 

Ed ecco che si inizia a miscelare. Mentre prima avevamo 24 al massimo 36 colori a disposizione ora ne abbiamo un numero infinto. Cominceremo così a parlare di colori chiari e scuri, di saturazione e di colori complementari. Studieremo la teoria dei colori e capiremo come i colori nascono dal grigio indefinito , impareremo a vedere le differenze e le caratteristiche  di un oltremare e un cyano, di un rosso di cadmio e un magenta. E applicheremo tutto questo a un paesaggio , ci cimenteremo con le prospettive, con le sfumature, con lo spazio.

Giancarlo Ruggiero olio su tela
Giancarlo Ruggiero olio su tela

Veronica cairo Olio su tela

Eswig moller Olio su tela
Eswig moller Olio su tela
Laura Benedetti Olio su tela
Laura Benedetti Olio su tela

 

 

"Ho iniziato insieme questa avventura e adesso che sono trascorsi quasi cinque anni non riesco a smettere di frequentare la scuola.."

 

Olimpia

 

Faremo tutto questo con l'acrilico. Quando avremo imparato le basi della miscelazione ci addentreremo nel magico mondo della pittura ad olio. E' qui che inizieremo a capire cosa vuol dire dipingere. La quantità infinita di toni, la lucentezza dei colori, la loro malleabilità, l'odore dell'olio di lino, l'importanza della tavolozza, la possibilità di creare sfumature e velature: impareremo a conoscere i vari tipi di pennelli, le spatole, impareremo ad maneggiarli, a ricavarne il meglio, a come conservarli.

Marco Gemignani olio su tela
Marco Gemignani olio su tela
Olga Renda olio su tela
Olga Renda olio su tela

Pietro Picarella Olio su tela (particolare)

 

Francesca Bitonti Olio su tela


Tutto questo può essere realizzato in uno/due anni di lavoro. Dipende da quanto ci si allena e da dove si parte. il percorso è sempre molto personale. L'importante è cominciare la strada. Alla scuola il tuo programma sarà personalizzato pur partecipando a una classe collettiva (piccoli gruppi). Questo ti permetterà di imparare più velocemente  e di condividere molte informazioni in un ambiente familiare e rilassante. Puoi iniziare   partendo dalla scelta del tuo orario di frequenza che in ogni caso non è vincolante e che potrai cambiare quando vorrai, anche in base alle esigenze dei tuoi impegni e dei tuoi turni di lavoro .

 

Accanto al corso base , potrai seguire workshop lezioni specifiche, completando cosi la tua offerta formativa. trovo molte info al riguardo partendo giù dalla pagina NEWS  Per qualsiasi informazione , modalità di iscrizione e costi contatta direttamente la scuola al numero di telefono e all' indirizzi mail indicato anche in questa pagina.

 

 

Il guardare diventa vedere

ed osservare dettagli

che sfuggono nel quotidiano vivere

in un cammino con il Maestro

che insegna con la gioia nel cuore

ad aprire quelle porte

che trasportano il sentire

sopra una tela bianca.

Forme e colori

riempiono le ore


che diventano momenti

di estraneazione dal tutto,

ricongiunzione con se stessi

e pacificazione dell'animo.

 

Manola